Comitato per la Remunerazione

Il Comitato per la Remunerazione, con funzioni consultive e propositive, ha il compito di formulare le proposte in merito alla remunerazione degli amministratori e dell’alta dirigenza e agli eventuali piani di stock option e piani di assegnazione di azioni a favore di amministratori esecutivi e dell’alta dirigenza. Attualmente non sono previsti piani di stock option per il top management.

Il Comitato per la Remunerazione è composto dai seguenti amministratori non esecutivi:

ALESSANDRA STABILINI
PRESIDENTE
CAIO MASSIMO CAPUANO
MEMBRO
OLIVIER ELAMINE
MEMBRO

Le attività principali del Comitato riguardano:

La formulazione di proposte al Consiglio di Amministrazione in ordine alla definizione della politica per la remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche della Società

La valutazione periodica dell’adeguatezza, la coerenza complessiva e la concreta applicazione della politica per la remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche, avvalendosi a tale ultimo riguardo delle informazioni fornite dagli amministratori delegati; la formulazione al Consiglio di Amministrazione di proposte in materia

La presentazione di proposte o l’espressione di pareri al Consiglio di Amministrazione sulla remunerazione degli amministratori esecutivi e degli altri amministratori che ricoprono particolari cariche, nonché sulla fissazione degli obiettivi di performance correlati alla componente variabile di tale remunerazione; il monitoraggio dell’applicazione delle decisioni adottate dal Consiglio verificando, in particolare, l’effettivo raggiungimento degli obiettivi di performance

La politica di remunerazione della Società è finalizzata ad attrarre, trattenere e motivare il personale, ed è coerente con gli obiettivi delineati nella strategia aziendale attraverso:

UN CORRETTO BILANCIAMENTO TRA COMPONENTE VARIABILE E COMPONENTE FISSA
UN ADEGUATO COLLEGAMENTO DELLA REMUNERAZIONE CON LA PERFOMANCE INDIVIDUALE E DELLA SOCIETÀ STESSA
UN SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE COERENTE CON IL PROFILO DI RISCHIO DEFINITO

A tal fine la politca:

È volta ad accrescere la trasparenza in materia di remunerazioni e la responsabilità dei Destinatari nella gestione della Società

Persegue la finalità di incentivare i Destinatari a raggiungere gli obiettivi della Società senza incoraggiare l’assunzione di rischi inadeguati

Prevede che la remunerazione attribuita ai Destinatari sia proporzionata al ruolo ricoperto, alle responsabilità delegate e alle competenze e capacità effettivamente dimostrate

Garantisce l’allineamento degli interessi dei Destinatari con quelli della Società, con l’obiettivo primario di creare valore per gli azionisti della Società in un orizzonte di medio-lungo periodo

È volta ad attrarre, motivare e trattenere persone dotate delle qualità professionali richieste per gestire con successo la Società

Prevede che per gli amministratori cui sono conferite deleghe gestionali o che svolgono, anche solo di fatto, funzioni attinenti alla gestione della Società, nonché per i dirigenti con responsabilità strategiche, una parte significativa della remunerazione sia collegata alla performance di ciascuno

Definisce un sistema di criteri di natura economica e non economica su cui basare il raggiungimento degli obiettivi cui è connessa l’attribuzione di una parte della remunerazione

Stabilisce che la remunerazione degli amministratori non esecutivi sia commisurata all’impegno richiesto a ciascuno, anche in considerazione dell’eventuale partecipazione ad uno o più comitati

COMPENSI CORRISPOSTI NELL'ESERCIZIO 2019
  • Relazione sulla remunerazione al 19 marzo 2020
    Scarica
  • Relazione sulla remunerazione al 21 febbraio 2019
    Scarica